Phototutorial 2.0

Il triangolo dell’esposizione

Ovvero quali sono i fattori da controllare per ottenere la giusta esposizione (e non solo)

Esporre correttamente in fotografia significa fare in modo che al sensore arrivi, attraverso l’obiettivo, la giusta quantità di luce. Se la luce fosse troppo poca la foto risulterebbe scura – sottoesposta -. Al contrario con una quantità eccessiva di luce la fotografia verrebbe troppo chiara – sovraesposta -.

Controllare la luce

Come puoi controllare la quantità di luce che arriva al sensore? La macchina fotografica ha tre controlli fondamentali che ti permettono di farlo:

  • il diaframma, un meccanismo (quasi sempre incorporato nell’obiettivo) che permette di cambiare la quantità di luce che raggiunge il sensore.;
  • il tempo di esposizione o di scatto, permette di variare il tempo durante il quale l’otturatore rimane aperto permettendo alla luce di raggiungere il sensore;
  • la sensibilità ISO, cambiandola puoi decidere quanto il sensore deve essere sensibile alla luce.

L’uso combinato di questi tre elementi, che analizzeremo nel dettaglio in prossimi articoli dedicati ad ognuno di essi, permette non solo di ottenere la corretta esposizione ma anche di influenzare molto l’immagine finale.

Questa combinazione di elementi viene detta “triangolo dell’esposizione”.

Il triangolo dell’esposizione in pratica

Per capire cos’è il triangolo dell’esposizione ho preparato questo schema grafico.

triangolo dell'esposizione

Una rappresentazione grafica del triangolo dell’esposizione

Ogni lato del triangolo rappresenta i valori che può assumere ciascuno dei tre fattori variabili: diaframma, tempo di esposizione e sensibilità ISO. La parte centrale verde rappresenta l’esposizione corretta. Come puoi intuire la giusta esposizione si può ottenere con vari abbinamenti dei tre parametri. Ma se l’esposizione corretta si può ottenere con diverse triplette di valori, cosa cambia? Cambiano alcuni parametri che dipendono dai singoli controlli: la profondità di campo per il diaframma; il mosso per il tempo di esposizione; il rumore per la sensibilità. Questi fattori influenzano moltissimo l’estetica della fotografia. Perciò imparare a controllarli ti permetterà, oltre che di ottenere l’esposizione corretta, anche di controllare l’estetica delle tue fotografie.

Di questi fattori parlerò negli articoli dedicati ad ogni controllo. Ti consiglio di tenere come riferimento questo articolo e lo schema qui sopra quando leggerai gli altri articoli: ti aiuterà a vedere il quadro d’insieme e a capire più facilmente come abbinare i vari controlli.